Come ricaricare la carta e il conto N26 in Italia

Come ricaricare carta N26 in Italia

Poiché N26 ha un IBAN italiano, è una delle carte e conti online più scegli nel nostro paese. Sono ancora in molti a diffidare di istituti finanziari basati all’estero con, quindi, conti appoggiati a banche estere di cui si sa poco o niente.

Tuttavia, c’è ancora un aspetto che preoccupa in molti utenti, specialmente quelli, che non sono molto pratici di internet. Non avendo una sede fisica e nemmeno degli ATM nel nostro paese, la domande ovvia è: come ricaricare la carta N26 in Italia?

Sono in molti a credere che sia complicato ricaricare il proprio conto e avere soldi disponibili sulla carta N26. Tuttavia, questo non è vero, anzi, di mese in mese è un’operazione sempre più semplice. Non ci credi?

Questo articolo probabilmente ti farà cambiare idea. Quindi, se sei un titolare di un conto N26 o stai pensando di aprirne uno, ma hai dei dubbi sulla questione della ricarica, prenditi qualche minuto per leggere i vari modi per depositare soldi e vedere quanto è semplice farlo.

Indice contenuti:

Un conto zero spese, sicuro, con carta omaggio e IBAN italiano?

N26 offre questo e molto di più!

6 modi per ricaricare la tua carta e conto N26

Questa banca online, infatti, sta lavorando seriamente per migliorare i propri servizi ed aumentare la sua presenza nel nostro paese. Tra i punti fondamentali c’è appunto la questione del versamento sul conto e in questo forse è la tra quelli che ti semplificano le cose quando si parla di istituti finanziari e banche online, rendendoti le cose molto più facili. Non ci credi? 

Puoi ricaricare la tua carta N26 in Italia con uno questi 6 modi:

Cash26

cash26 supermercati

L’unico modo per ricaricare la tua carta N26 in contanti in Italia è usando il sistema CASH26. Si tratta del nuovo circuito e funzionalità di questa banca, grazie a cui puoi non solo depositare ma anche prelevare denaro in contante dal tuo conto nei negozi convenzionati.

Grazie alla continua crescita di questa banca online nel nostro paese, anche la sua rete e punti vendita che vi aderiscono cresce e lo fa molto rapidamente.

I supermercati convenzionati CASH26 in Italia sono:

  • PAM, oltre 212 punti compresi Pam Local, PamCity e Panorama
  • Penny quasi 400 negozi nel nostro paese
  • Carrefour, anche Iper, Market e Express

Se non sei sicuri di quale sia il punto abilitato più vicino a te puoi scoprirlo usando l’app e andando dalla Schermata principale su Carte e poi selezionando CASH26. Tra le informazioni che troverai non c’è solo l’indirizzo, ma anche le indicazioni per raggiungerlo e gli orari di apertura.

Tieni presente che si applica una commissione dell’1,5% sul totale depositato. Inoltre puoi depositare da un minimo di 50€ fino a 999€ nell’arco di 24 ore e un massimo di 2999€ in una settimana.

Con carta di credito o debito

Puoi ricaricare il tuo conto N26 usando una carta di debito, credito, bancomat o prepagata. Con questo metodo puoi ricaricare importi tra 20 e 150€ a transazione per un massimo di 450€ al mese. Il servizio di accredito è istantaneo, quindi avrai i soldi disponibili subito.

Conto N26 con carta prepagata Mastercard

Attenzione, però, che solo il primo deposito con carta sul tuo conto N26 è gratuito, mentre per quelli successivi è applicata una commissione del 3%.

Facendo i conti se fai una prima ricarica da 150€ non spendi nulla, e se devi aggiungere fondi successivamente paghi il 3% della somma versata. Poniamo che vuoi ricaricare il massimo, 450€ in un mese e fai il primo versamento gratuito da 150€, sugli altri 300€ paghi una commissione del 3%, per un totale di 9€ indipendentemente da quanti versamenti fai.

Bonifico SEPA

Puoi anche impostare un bonifico ricorrente con cadenza mensile, se hai delle spese fisse, così da essere sicuro che avrai sempre fondi disponibili.

Per farlo puoi usare un qualunque altro conto o carta che hai aperto, sia online, che in una banca tradizionale, oppure chiedere ad un amico, dandogli semplicemente il tuo IBAN di riferimento.

Questo metodo non prevede costi di accredito, ma il conto da cui invii i soldi potrebbe avere dei costi per il bonifico. Nel caso siano gratuiti, come quelli di Revolut, l’operazione è completa gratuita e non ci sono commissioni.

Apple Pay e Google Pay

ricarica N26 con GPay

L’altro modo facile e veloce è quello di usare i portafogli elettronici di Apple Pay e GPay. Il primo è disponibile su tutti i dispositivi della mela, quindi iPhone, iPad e iOS, mentre Google Pay su tutti i device con sistema operativo Android.

Poiché questi wallet sono associati a delle carte di credito o debito, i termini sono molto simili a quelle della modalità vista poco fa. La prima similitudine è, infatti, l’importo: puoi effettuare versamenti tra 20€ e 150€ per volta. Poi anche la prima ricarica della tua carta N26 con Apple Pay e Google Pay è completamente gratuita, mentre alle successive viene applicata una commissione del 3%, proprio come prima.

Anche in questo caso, ricariche da wallet con associata una carta di credito American Express non sono accettate.

Accredito dello stipendio

Se hai intenzione di usare il conto corrente online di N26 come unico conto o almeno principale, sappi che puoi farci accreditare il tuo stipendio direttamente. Avendo un IBAN normale e Italiano, ti basterà fornirlo al tuo datore di lavoro che potrà trasferire l’importo intero del tuo salario con un normalissimo bonifico SEPA.

Tuttavia oramai il problema non sussiste in quanto ogni nuovo cliente ha un IBAN italiano, quindi la procedura è facile e veloce, come se fosse un conto aperto in una qualunque banca.

MoneyBeam

Un altro modo semplice ed efficace è quello di farsi spedire dei soldi da altri utenti N26 usando MoneyBeam. Non solo l’operazione è gratuita, ma l’accredito è istantaneo.

MoneyBeam è un servizio esclusivo di N26 con il quale puoi scambiare denaro direttamente dai tuoi contatti che hanno conto presso questa banca online. La cosa interessante è che puoi sia richiedere che inviare denaro.

Puoi richiedere denaro con MoneyBeam seguendo questi 4 semplici step:

  1. Vai su ricevere denaro quindi seleziona Richiedere MoneyBeam
  2. Seleziona il contatto dalla tua lista oppure aggiungilo se non è presente (puoi usare sia l’indirizzo mail che il numero di telefono
  3. inserisci l’importo e la causale
  4. conferma per inviare la richiesta.

Ci sono ancora due cose da tenere in considerazione su questo metodo: la prima è che sia tu che i tuoi contatti dovete essere visibili come utenti di N26 e la seconda è che puoi ricevere o inviare un massimo di 1000€ nell’arco di 24 ore.

In breve

Come vedi di modi per ricaricare la tua carta e conto N26 anche in Italia ce ne sono tanti e continuano ad aumentare. Questa banca online, infatti, sta conquistando sempre più clienti nel nostro paese e, crescendo, cerca di migliorare in continuazione i propri servizi e comodità di utilizzo.

Ovviamente è preferibile usare sempre i metodi di ricarica gratuiti, ma non è sempre possibile. Per concludere e farti trovare rapidamente la soluzione migliore e più economica, vediamo di ricapitolare quanto detto finora.

Ecco una tabella riassuntiva delle modalità di ricarica, limiti e costi connessi:

Metodi per ricaricare N26 in Italia
Metodo Commissione Limiti Note
CASH26 1,5% Minimo 50 €.
Massimo 999 € ogni 24 ore, e 2999 € in una settimana
Disponibile presso supermercati PAM, Penny e Carrefour
Carta di credito, debito, bancomat 3% sul deposito
Prima ricarica mensile gratis
Minimo 20 €.
Massimo 150 € a transazione, 450 € al mese
Non sono accettate carte American Express
Bonifico SEPA Gratis Bonifici istantanei fino a 100.000 €
Apple Pay
Google Pay
3% sull’importo
Gratis la prima ricarica del mese
Minimo 20 €.
Massimo 150 € a transazione, 450 € al mese
Non sono accettate carte American Express
Accredito dello stipendio Gratis Senza limiti IBAN Italiano
Money Beam Neussuna 1000€ ogni 24 ore I contatti devono essere visibili come utenti di N26

Domande frequenti

Spero che i 6 modi che abbiamo visto su come ricaricare la carta N26 in Italia ora ti siano ben chiari e non avrai problemi.

Se, però, hai ancora dei dubbi o sei semplicemente saltato subito a questa sezione perché non vuoi leggerti tutto l’articolo nei dettagli, vediamo di dare una risposta breve e concisa alle domande che più frequentemente ci sono state poste dai nostri lettori:

Come ricaricare N26 in contanti?

Se vuoi ricaricare il tuo conto e la tua carta N26 in contanti devi andare nei supermercati convenzionati con il sistema Cash26 che sono i punti PAM (compresi i Local, City e Panorama), Penny e Carrefour (Iper, Market ed Express)

In che modi si può ricaricare la carta N26 gratis?

Per non pagare commissioni e ricaricare il tuo conto N26 gratis puoi usare la prima ricarica con carta, Apple Pay o Google Pay del mese che è gratuita, tramite bonifico bancario, accredito dello stipendio e usando MoneyBeam

Posso ricaricare N26 in tabaccheria?

Attualmente no! Nonostante su internet ci siano varie guide e articoli a riguardo, non è possibile ricaricare N26 in tabaccheria. L’unico modo per depositare soldi sul tuo conto è nei negozi e supermercati convenzionati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *